Informazioni dalle Rappresentate Diplomatiche
  • Per le specifiche delle fotografie biometriche, si fa riferimento alle linee guida dell’ I.C.A.O. che prevedono quanto segue:
  1. La foto deve essere recente, al massimo di sei mesi, con dimensioni di 35 x 40 mm., sfondo chiaro e uniforme, a fuoco e nitida, senza macchie, con un livello ottimale di luminosità e contrasto, con luce uniforme e senza ombre, né riflessi né effetto occhi rossi; deve essere stampata su carta fotografica di qualità e ad alta definizione:
  2. La foto deve inquadrare in primo piano viso e spalle del soggetto (il viso deve occupare il 70–80% della foto) che deve essere ripreso col colorito naturale, con gli occhi aperti e chiaramente visibili e non coperti dai capelli, frontalmente, né di lato (stile ritratto) né inclinato, mostrando chiaramente entrambi i lati del viso;
  3. La foto deve ritrarre la persona con lo sguardo diretto verso l'obiettivo e il soggetto deve mostrare chiaramente i suoi lineamenti con un'espressione neutra e la bocca chiusa.
  4. Se la persona porta gli occhiali, la fotografia deve mostrare chiaramente gli occhi senza riflessi sugli occhiali e le lenti non devono essere colorate. Vanno evitate le montature pesanti e quelle che coprano parte degli occhi.
  5. Sono ammessi copricapo ma devono essere chiaramente visibili i tratti del viso, dalla punta del mento all’intera fronte ed entrambi i lati del volto.
  • Ove non sia specificato diversamente, tutti i documenti richiesti devono essere presentati in originale più una copia ed avere data recente, non anteriore a tre mesi.
  • Tutti i documenti richiesti devono essere ben leggibili, anche nei timbri e nelle firme che non devono essere sovrapposti.
  • La validità del certificato di attività stampato sul sito web dell’e-governo è di un mese.
  • Per i familiari di cittadini di Paesi dell’Unione Europea (coniugi, figli entro 21 anni o a carico, genitori e suoceri a carico) si consulti la relativa pagina web
  • In caso di viaggi in coppia o in gruppi, è consigliato presentare la copia del visto degli accompagnatori.
  • Qualora il richiedente non intenda recarsi agli uffici VisaMetric personalmente e voglia delegare una terza persona a rappresentarlo nella procedura di domanda del visto, dovrà compilare il modulo di autorizzazione – delega. La persona delegata sarà tenuta a presentare la delega suddetta in originale e firmata dal richiedente, più una copia del suo documento di identità, recante il numero di identità nazionale. Il richiedente è comunque tenuto a compilare e sottoscrivere il formulario di domanda di visto ed ad assicurarsi che con la domanda siano presentati documenti regolari e conformi con la sua volontà. Sia il richiedente che il suo delegato saranno ritenuti responsabili, in caso di presentazione di documenti falsi o contraffatti.
  • La documentazione proveniente da paesi terzi ha valore solo se legalizzata (e tradotta in Italiano o lingue veicolari) secondo le forme d’uso.
  • Le Rappresentanze Diplomatiche non hanno la competenza e gli strumenti per effettuare valutazioni di merito sul profilo economico, commerciale e professionale di persone residenti in Paesi terzi.

Note Importanti
  • Ai fini della valutazione delle vostre domande, le Rappresentate Diplomatiche Italiane possono convocarvi per un colloquio e può richiedere ulteriore documentazione oltre a quella normalmente prevista. In tutti e due casi possono cambiare i tempi di trattazione della domanda dı visto e la data della consegna del passaporto.
  • I diritti per il visto e per la coordinazione Visametric devono essere riscossi per ogni domanda e non vengono rimborsati.
  • Le domande non verranno ammesse se il richiedente e' gia' titolare di un valido visto Schengen che copre l’intero viaggio.
  • I numeri di telefono indicati nel formulario per la domanda del visto devono essere appartenenti al richiedente.
  • Le Rappresentate Diplomatiche p ossono richiedere lo stato di famiglia in casi come discordanza dei cognomi, divorzio, essere familiare di un cittadino UE ecc.